E’ un pò di tempo che si parla di rating della Standard & Poor’s, vediamo un pò di spiegare cos’è e come può essere giudicato. Questo rating rappresenta la capacità del paese di poter ripagare il proprio debito una sorta di valutazione del rischio di insolvenza.Tutto sommato poteva essere auspicabile un declassamento della nostra nazione in relazione alla crisi che sta passando, infatti siamo passati da rating A a BBB+ per la prima volta nella nostra storia.

Per rendere però l’idea andiamo a fare compagnia paesi come Colombia e Perù, ma questo da solo non significa nulla di catastrofico anche se è evidente che non abbiamo più la solidità di un tempo e che c’è tanto da lavorare.Anche altri paesi europei perdono ranking la Francia e l’Austria perdono la tripla A, due gradini in meno per Spagna  AA- e Portogallo BBB-, mentre confermano la tripla A la Germania con Finlandia, Irlanda, Lussemburgo, Belgio e Olanda.

Sottolineo come il ranking BBB+ non sia di persè negativo, indica infatti ancora una buona capacità del paese di poter ripagare i propri debiti e buone possibilità di investimento, solo sotto il rating BBB- c’è da preoccuparsi.

Ecco la lista del rating della Standard & Poor’s:

AAA, AA+, AA, AA-, A+, A, A-, BBB+, BBB, BBB- (rating positivi, con AAA massima sicurezza)

BB+, BB, BB-, B+, B, B-, CCC+, CCC, CCC-, CC, C, D(rating negativi, con rischio “default”)