Credere oggi giorno, che esista un’ isola dove si possano riscoprire: giustizia, legalità, lealtà, correttezza ed onestà, non può che farci bene e forse perché no, anche continuare a sperare.

Ma si tratta solo di un sogno perché quella che si vede è, invece, una società piena di individui senza personalità, senza voglia di migliorare e migliorarsi, costruttori di false ideologie e  distruttori di valori!

Eppure..la società non siamo altro che «NOI»?

E dunque..questi valori non debbono esser posti a fondamento prima di noi stessi e poi della società in cui viviamo?!

“I sapori semplici danno lo stesso piacere dei più raffinati, l’acqua e un pezzo di pane fanno il piacere più pieno a chi ne manca.Saper vivere di poco non solo porta salute e ci fa privi d’apprensione verso i bisogni della vita ma anche, quando ad intervalli ci capita di menare un’esistenza ricca, ci fa apprezzare meglio questa condizione e indifferenti verso gli scherzi della sorte.
Quando dunque diciamo che il bene è il piacere, non intendiamo il semplice piacere dei goderecci, come credono coloro che ignorano il nostro pensiero, o lo avversano, o lo interpretano male, ma quanto aiuta il corpo a non soffrire e l’animo a essere sereno.”

Questa la citazione è di un grande filosofo (Epicuro), a lui il tempo per scrivere… a noi quello di riflettere.

Meditate gente..